Migliori racchette da padel sotto 100 euro

  • Home
  • Guide
  • Migliori racchette da padel sotto 100 euro

Il padel, sport che abbiamo importato dall’america latina dove è nato negli anni Sessanta, può essere definito una sfumatura del tennis.
Ha preso molto piede negli ultimi anni e ora sempre più persone lo praticano.
La differenza tra padel e tennis consiste principalmente nel fatto che giocando a padel la pallina può toccare e rimbalzare sulle pareti laterali. Nel tennis, assolutamente no, infatti la pallina deve essere indirizzata esclusivamente a favore del giocatore che si trova difronte a noi oltre la rete.
Inoltre, generalmente una partita di padel si svolge a coppie, quindi con due giocatori in ogni metà campo, mentre nel tennis c’è sia il singolo sia il doppio.

Le caratteristiche principali della racchetta da padel

La racchetta per giocare a padel è più piccola rispetto a quella da tennis, ma più pesante.
Ha una misura di 45,5 x 26 centimetri con 38 millimetri di spessore.
La parte centrale della racchetta, dove batte la pallina, non è di rete. E’ fatta da materiale con schiuma EVA, di diverse densità a seconda dei modelli, con fori riempiti.
Il suo peso varia, sempre in base al modello e alla marca, da 360 a 375 grammi.

La racchetta da padel è costituita da quattro parti: testa, manico, cuore (detto anche collo punto dolce) e ponte.
Per quanto riguarda la testa, cioè la parte superiore al di sopra del cuore, cioè la superficie con cui si batte la pallina, può avere misure differenti da modello a modello, in base anche alla forma della racchetta.
La differenza della lunghezza di questa parte della racchetta incide sull’ampiezza di raggio dei colpi.
E’ priva di fori, che ricoprono invece tutto cuore o collo punto dolce della racchetta.
Quest’ultimo è l’elemento che maggiormente incassa e ammortizza la velocità con cui ricevi la pallina lanciata dall’avversario, sorretta e supportata però dal telaio e dal ponte, ovvero la parte che funge da trait d’union tra il cuore e l’impugnatura.
Un ruolo importante lo gioca anche il bilanciamento che è l’area della racchetta in cui si trova il punto di equilibrio, cioè dove si concentra il maggior peso della racchetta stessa e che deve sostenere lo stress dei colpi.

L’impugnatura

Il manico della racchetta da padel, detto anche grip, è la parte che viene impugnata dal giocatore.
Il grip è costituito da tre parti: impugnatura, overgrip e laccio.

L’overgrip è il nastro che avvolge e ricopre il manico su cui il giocatore tiene la mano.
E’ un elemento importante, da non sottovalutare, soprattutto se si gioca per un lasso prolungato di tempo, in quanto deve garantire una buona presa impedendo al sudore di far scivolare la mano.
Il termine stesso di overgrip rende perfettamente l’idea della sua funzione, cioè di rivestire e quindi aumentare lo spessore del grip, del manico che viene afferrato dal giocatore. Questo ne potenzia e migliora la presa.
Il materiale della superficie dell’overgrip può essere:

  • gommoso e morbido: come nei modelli di racchetta della linea comfort per dare, appunto, una sensazione maggiormente confortevole al tatto;
  • puntinata e collosa: come nei modelli della linea adherence. La caratteristica di questa tipologia, come suggerisce il nome stesso, è una elevatissima aderenza.

Entrambi hanno la superficie trattata per offrire la massima capacità di assorbimento del sudore.

Il laccio è il cinturino da polso, cioè l’elemento che, per ragioni di sicurezza, deve essere legato attorno al polso del giocatore, per evitare spiacevoli infortuni. La cordicella che collega il polso del giocatore alla racchetta, per essere efficace, deve avere la lunghezza massima di 35 centimetri e non deve essere elastico.

L’importanza della qualità del materiale del telaio

Il telaio della racchetta da padel, detto anche faccia o piatto può essere in fibra di carbonio o fibra di vetro.
La loro scelta dipende dal fatto che garantiscono resistenza ai colpi e al contempo leggerezza e fluidità nel movimento del braccio.
Tra i due materiali, la fibra di carbonio è più leggera e resistente però confluisce maggiore rigidità alla racchetta.
La fibra di vetro, invece, è più elastica, quindi attutisce meglio i colpi della pallina e impartisce anche maggiore potenza.
La buona qualità del materiale di questa parte della racchetta è fondamentale perché è sensibile agli sbalzi termici che possono ridurre la sua durata in termini di elasticità.
Quest’ultima, tuttavia, diminuirà comunque fisiologicamente dopo un periodo di 6 – 12 mesi, a seconda dell’utilizzo più o meno intenso della racchetta.

La forma della racchetta da padel

La racchetta da padel può essere rotonda, a goccia o a diamante.

Come orientarsi nella scelta dell’una o dell’altra?

Questa scelta va fatta tenendo in considerazione il tuo livello come giocatore.
Se sei principiante, la più adatta è quella rotonda. E’ più leggera e ha il bilanciamento nel manico e questo si traduce in una maggiore maneggevolezza. E’ l’ideale per imparare a giocare a padel.
Se sei a un livello intermedio, puoi acquistare quella a forma di goccia, di livello tecnicamente superiore, perchè più sensibile all’impatto della pallina, però al tempo stesso richiede maggiore padronanza da parte di chi la impugna.
Infine se sei un giocatore esperto, puoi utilizzare quella a diamante che ha la potenza e il bilanciamento situati nella testa. Regala maggiore potenza e precisione nei colpi.

I migliori 3 modelli di racchette padel con un prezzo al di sotto di € 100,00

Oggigiorno ci sono sul mercato davvero una miriade di modelli di racchette per padel. Se ti stai chiedendo come scegliere quale acquistare, ti do tre consigli pratici molto semplici ma efficaci per orientarti sul modello più adatto a te.

Consiglio numero 1: la racchetta deve avere un peso adeguato alla tua corporatura e muscolatura, in quanto il braccio e la spalla non devono fare uno sforzo eccessivo per muovere la racchetta, sferzare l’aria e riuscire a ribattere la pallina;

consiglio numero 2: scegliere la racchetta con la forma (come già descritto nel paragrafo precedente) consona al tuo livello di preparazione, altrimenti ti risulterà solo più faticoso giocare, non accelererà i progressi tecnici;

consiglio numero 3: non occorre spendere una cifra molto elevata per trovare una racchetta di buona qualità. Infatti, sono disponibili moltissime racchette padel, per tutti i livelli quindi principiante piuttosto che intermedio o elevato, spendendo meno di e 100,00.

Tra i migliori modelli attualmente in commercio, ti consiglio questi tre che sono al di sotto dei 100 euro:

Racchetta Nox Ignite 2021

È adatta sia per il livello principiante sia per l’intermedio, è disponibile sia in fibra di carbonio sia in fibra di vetro, ha un peso di 360 – 375 grammi (la differenza sta, appunto, in base alla versione in carbonio oppure vetro), ha la forma a goccia. In colore grigio, come la relativa custodia in dotazione, è leggera, elastica, maneggevole, l’ideale per il giocatore che non ha ancora un’elevata esperienza tecnica.

Dunlop – Racchetta Infinity Pro Metal

Questa racchetta è adatta al giocatore di livello avanzato e professionale, ha un peso di 540 grammi, con fibra di carbonio e fibra di vetro, in colore grigio antracite, con la testa oversize che potenzia e amplia la zona di battuta, con la struttura totalmente in carbonio, nucleo esterno in fibra di vetro mentre quello interno in EVA Mega Flex. Inoltre, è dotata di tecnologia power bar che consiste nella capacità della racchetta di adattare il bilanciamento in base alla fase di gioco. Si tratta di una guida inserita nel perimetro della racchetta con del gel al suo interno: quando sei in fase difensiva, il gel rimane più vicino al pugno della mano e di conseguenza il bilanciamento è più basso e questa genera un maggiore controllo e precisione dei colpi.

Head – Racchetta da paddle, mod. Ultimate Power 2018

Questa racchetta è eccellente, ha un ottimo rapporto qualità/prezzo. E’ polivalente, con rivestimento in gomma comfort foam che garantisce sempre il totale controllo. Questo modello infatti si contraddistingue per il suo ampio punto dolce. Può essere utilizzata dal giocatore principiante come dall’esperto. Ha la struttura in fibra di carbonio 100%, il telaio molto flessibile con integrato un protettore. Il piatto è in fibra di vetro e il nucleo in schiuma. Pesa tra i 360 e i 375 grammi.

Altre racchette da padel molto richieste:

Articoli correlati
  • Tecniche e strategie di gioco nel Padel: come vincere tutte le partite

    7 Settembre 2022
  • Colpi di difesa nel padel: quali sono e come eseguirli?

    3 Settembre 2022
  • Colpi di attacco nel Padel: quali sono e come eseguirli

    31 Agosto 2022
  • Hesacore o Hexa Core: cos’è e perché utilizzarlo

    30 Agosto 2022
  • Migliori racchette padel principianti

    28 Giugno 2022
  • Migliori racchette padel livello intermedio

    24 Giugno 2022
  • Migliori racchette da padel sotto 100 euro

    24 Giugno 2022
  • Overgrip Padel: cos’è, a cosa serve, quali sono i migliori

    26 Maggio 2022
  • Grip Padel: cos’è, a cosa serve, quali sono i migliori

    26 Maggio 2022
  • Come migliorare a Padel? Consigli utili per tutti

    22 Aprile 2022
    Autore: Michele
    Amo giocare a Padel, se potessi lo farei tutti i giorni. Ho deciso di aprire il blog guidepadel.com per aiutare chi inizia ora o chi ha già un po’ di esperienza nel settore a migliorare il suo stile di gioco.
    L’articolo si trova in:
    Sabatini Michele

    Amo giocare a Padel, se potessi lo farei tutti i giorni. Ho deciso di aprire il blog guidepadel.com per aiutare chi inizia ora o chi ha già un po’ di esperienza nel settore a migliorare il suo stile di gioco. 


    Pubblicato
    24 Giugno 2022
    Modificato
    29 Agosto 2022

    Categoria